Notizie Federconsumatori

Perdite idriche occulte: vale la pena aderire al “Fondo Perdite Occulte” di Uniacque

Tempo di lettura: 1 - 2 minuti

Periodicamente sugli impianti di competenza dei privati cittadini si verificano perdite occulte d’acqua il cui costo rimane totalmente a carico degli utenti.
In molti casi l’importo da pagare è molto elevato: parliamo di migliaia di euro.
A parziale tutela contro questi imprevisti Federconsumatori per diversi anni ha sollecitato Uniacque (gestore unico del servizio idrico integrato) perché mettesse a disposizione dei propri utenti una forma di “assicurazione”.
Anche in seguito alle nostre pressioni dal 2017 il gestore ha attivato il “FONDO PERDITE OCCULTE”.
Si tratta di un’opportunità che, con il versamento di una modesta somma (7 euro all’anno per unità immobiliare), consente di ridurre notevolmente il rischio di pagare ingenti somme a seguito di perdite impreviste e imprevedibili.
Tale opportunità è poco conosciuta e utilizzata. Dei 240.000 utenti di Uniacque soltanto in 304 al momento hanno aderito al “FONDO”.
Federconsumatori invita ad aderire per evitare di vedersi recapitare bollette con le quali ci viene chiesto di pagare migliaia di euro per consumi d’acqua che non abbiamo consumato ma sprecato inconsapevolmente.
Nell’occasione ricordiamo che le perdite dovute ai guasti della rete idrica a valle del contatore dell’acqua sono a carico dell’utente.
Nella vicenda sorprende costatare che anche pochissimi Amministratori di condominio hanno aderito al “Fondo Perdite Occulte”.
Federconsumatori invita gli utenti a informarsi presso Uniacque e sollecita Uniacque perché riscriva in bolletta un’ulteriore avviso che ricordi agli utenti l’esistenza (e la convenienza) del “Fondo”.

Via Garibaldi, 3 - 24122 Bergamo (BG)

SOCIAL

LINK

CGIL di Bergamo - Copyright © 2021 | C.F: 80020770162 | Cookie Policy

Cerca