Notizie Federconsumatori

Servizio idrico integrato, sì! Penalizzazione a carico dei soliti contribuenti, no! Cosa succede agli Utenti ex Hidrogest confluiti in Uniacque?

Tempo di lettura: 1 - 2 minuti

Da parte di alcuni abitanti della "zona Isola" (precedentemente utenti Hidrogest passati dal novembre 2019 a utenti Uniacque) Federconsumatori ha fatto propria la preoccupazione dovuta a voci che vedrebbero la Società attualmente gestore chiedere la corresponsione della differenza esistente tra la tariffazione Uniacque e la precedente tariffazione Hidrogest per tutto l'anno 2019.
La cosa, se vera, ci sorprenderebbe per il motivo che, immedesimandoci negli abitanti dell'Isola che sino a novembre 2019 avevano un contratto di fornitura con Hidrogest, non ci sentiremmo tutelati nei nostri diritti di cittadini qualora il semplice cambio di gestore fosse causa di un aggravio di costi RETROATTIVO nei nostri confronti.
Un conto è riconoscere ad Uniacque un corrispettivo diverso da quello precedentemente applicato in virtù di un Sistema Idrico Integrato che prevede uguali prestazioni a pari costi, altro sarebbe essere costretti a pagare un servizio erogato da tizio per undici mesi e poi dover pagare a caio, che il servizio l’ha dato per un solo mese, la differenza di prezzo tra il primo e il secondo anche per gli undici mesi in cui non era ancora gestore
Detto chiaro: il servizio erogato da Hidrogest per undici mesi valeva x e l’ho pagato: quello erogato da Uniacque, ammesso e non verificato sia di maggior valore del primo, è stato erogato per un mese soltanto ed io riterrei giusto pagare per quanto mi è stato dato.
Qui non si tratta soltanto di salvare un “Principio”… anche se il “Principio” non ha prezzo.
Nel caso specifico si tratterebbe di una notevole salasso al portafoglio degli incolpevoli cittadini, ex Hidrogest, quantificabile in alcuni milioni di euro. Aggravio a nostro parere ingiustificabile, a carico delle famiglie e del quale non si sentiva la mancanza.
Di certo non è questo il modo migliore per Uniacque di inserirsi in un nuovo ambiente.
Federconsumatori ha sempre sostenuto la validità del progetto di Sistema Idrico Integrato su tutto il territorio provinciale per una questione di equità. Questa mossa però, se fosse vera, ci sembrerebbe iniqua e da contestare.
Rimaniamo in fiduciosa attesa di smentita delle voci sentite.

Via Garibaldi, 3 - 24122 Bergamo (BG)

SOCIAL

LINK

CGIL di Bergamo - Copyright © 2021 | C.F: 80020770162 | Cookie Policy

Cerca