Notizie Federconsumatori

E poi la chiamano “eccellenza”

Tempo di lettura: 1 - 2 minuti

Federconsumatori riceve continuamente segnalazioni relative alla gestione della sanità.
Segnalazioni e lamentele sui tempi di attesa per visite specialistiche erogate dal Sistema Sanitario Nazionale che si fatica a giustificare. Di seguito l’ultima, in ordine di tempo, inviataci da una Signora esasperata e preoccupata.

“Buongiorno…,
da mesi attendevo di fare l'esame di colonscopia richiesto dopo la dimissione a maggio dal PGXXIII e ora l'hanno annullato. Idem con la visita di luglio al centro antidiabetico prenotata un anno prima.
Ma che stanno facendo?
Mi hanno privata di qualsiasi assistenza. Sotto il sms pervenuto
Prenot. 20200012…. Del 24/09/20 12:30 OSP.ALZANO L. annullata. Sarà ricontattato per riprogrammare. Info http://bit.ly/prenotazioni_sanitarie”.

In spregio alle ricorrenti campagne di prevenzione, è più facile essere curati accedendo ai Pronto Soccorso in gravi condizioni che prenotare un esame che dovrebbe aiutare a prevenire l’insorgere della malattia ed evitare la necessità di un ricovero.
In sostanza l’ECCELLENZA del sistema sanitario locale si manifesta se sei gravemente ammalato (sempre che arrivi in tempo). Ma latita prima e anche successivamente.
In questo contesto dove mancano le cure il cittadino fruisce di particolare attenzione in tema di esenzioni dal pagamento dei TICKET per prestazioni sanitarie.
Purtroppo il problema principale non è più quello di pagare o non pagare il TICKET, ma quello di potersi sottoporre a visite specialistiche ed esami che il medico di base prescrive in tempi utili per curarsi prima che sia troppo tardi.
La soluzione al problema c’è. Ma non è alla portata di tutti.
Basta accedere a pagamento alla sanità privata. Allora i tempi di attesa si riducono drasticamente. Nella medesima struttura dove in convenzione con il SSN occorre attendere 18 mesi, privatamente c’è posto entro 8/10gg. Se poi te lo puoi permettere nello studio privato sei accolto anche prima. Quindi sei esente dal TICKET ma paghi la tariffa intera.
Federconsumatori non ha strumenti e competenze da utilizzare per modificare la situazione. Evidenziamo che se non si cambia velocemente strada si va a finire male.
Che ne dicono i nostri rappresentanti politici comunali, provinciali, regionali e nazionali?

Via Garibaldi, 3 - 24122 Bergamo (BG)

SOCIAL

LINK

CGIL di Bergamo - Copyright © 2021 | C.F: 80020770162 | Cookie Policy

Cerca