Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

ITALCANDITI DI PEDRENGO, CEDUTO IL 70% DELLA PROPRIETÀ? I SINDACATI INTERVENGONO SULLA NOTIZIA DELLA CESSIONE A UNA SOCIETÀ CONTROLLATA DA INVESTINDUSTRIAL

on .

Lo scorso novembre si chiedevano se davvero Italcanditi fosse “ancora sul mercato”: per questo FAI-CISL e FLAI-CGIL di Bergamo avevano chiesto e ottenuto un incontro con la proprietà dell’azienda alimentare di Pedrengo, specializzata nella produzione di marmellate, frutta candita e preparati di frutta per yogurt, attiva sotto il marchio Vitalfood.

Ora, dalla stampa locale, si apprende che i giochi sarebbero già chiusi: Italcanditi, infatti, avrebbe ceduto il 70% della proprietà a una società di investimento controllata da Investindustrial, siglando un accordo finalizzato all’acquisto.

“Ribadiamo, come già avevamo fatto a novembre, la nostra preoccupazione” hanno spiegato oggi Giovanni Locatelli di FAI-CISL e Valentino Rottigni di FLAI-CGIL di Bergamo. “Italcanditi a Pedregno impiega oltre 350 lavoratori ed è una delle aziende leader del mercato agroalimentare italiano. Nel complesso i rapporti sindacali con questa azienda sono buoni. Dopo la nostra richiesta d’incontro lo scorso novembre si era svolto un confronto in cui ci era stata assicurata l’intenzione di mantenere qui la direzione generale e quella industriale. Ci era stato detto che le operazioni in corso sarebbero state finalizzate ad aumentare gli investimenti e a conquistate nuovi mercati. Alla luce delle notizie di oggi chiediamo un nuovo incontro urgente per avere i dettagli di quanto sta accadendo e consentire una completa informazione ai lavoratori” concludono i due sindacalisti.