IN PRIMO PIANO

Ape sociale e lavoro Precoce

firmati i decreti attuativi dell'Ape sociale e dei Lavoratori precoci
Per i requisiti maturati nel 2017, la domanda di riconoscimento va presentata entro il 15 luglio 2017.
Per i requisiti maturati nel 2018, la domanda di riconoscimento va presentata entro il 31 marzo 2018.

vai alla NL informazione

I decreti attuativi pubblicati in GU, emesse le circolari INPS

Ape volontaria

Firmato il decreto attuativo dell'Ape volontaria. Per l'effettiva attuazione sono necessarie le convenzioni con Banche e Assicurazioni.

vai alla NL informazione

 

 

Gli infortuni e le malattie professionali

LE MALATTIE PROFESSIONALI A BERGAMO
2008-2012

la ricerca

la presentazione

 

GLI INFORTUNI A BERGAMO NEL 2013

__________________________________________

Infortuni sul lavoro: rientrano in questa fattispecie tutti i casi di infortunio avvenuti per causa violenta in occasione di lavoro, da cui sia derivata la morte o l'inabilità permanente al lavoro, assoluta o parziale, ovvero un'inabilità temporanea assoluta che importi l'astensione dal lavoro per più di tre giorni. Per causa violenta s'intende un fattore esterno, improvviso e imprevisto, che in modo rapido e intenso provoca un effetto lesivo. Ogni aggressione, quindi, che dall'esterno danneggia l'integrità psico-fisica del lavoratore può essere ritenuta causa violenta dell'infortunio assicurato. Può essere tale anche un'azione dovuta a microrganismi (come l'infezione virale contratta in ospedale) oppure uno sforzo che provoca uno strappo muscolare, un evento drammatico che provoca un trauma psichico (scheda)

Malattie professionali
Sono considerate malattie professionali ai fini della tutela assicurativa obbligatoria gestita dall'INAIL, e possono quindi essere indennizzate, le malattie elencate nelle tabelle stabilite dalla legge, se contratte nell'esercizio e a causa delle lavorazioni previste e insorte entro un determinato periodo di tempo dall'eventuale cessazione della lavorazione a rischio.
Queste liste comprendono cinquantotto voci di malattia nell'industria e ventisette in agricoltura. Sono, inoltre, indennizzabili la silicosi e l'asbestosi contratte nell'esercizio di lavorazioni specificatamente previste.(approfondisci.scheda 1 scheda 2 scheda 3

Le nuove tabelle delle malattie professionali in industria e agricoltura
il 21 luglio 2008 sono state pubblicate sulla G.U. n°169, le Nuove tabelle delle malattie professionali. E' un ulteriore passo in avanti per migliorare la tutela dei lavoratori tecnopatici a fronte dell'introduzione di molte nuove malattie da lavoro (....) visualizza il file PDF

Le malattie PROFESSIONALI NON TABELLATE: sono state pubblicate tre liste di malattie non tabellate, in questo caso non opera la presunzione legale. L'eziologia professionale della malattia deve essere dimostrata e l'onere della prova è in capo al lavoratore.

Malattie di probabile origine lavorativa
–Lista 1....elevata probabilità
–Lista 2....limitata probabilità
–Lista 3....origine lavorativa possibile
Decreto del Ministero del Lavoro dell'11 dicembre 2009

Interessante è la lettura della relazione della Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro..Senato della Repubblica -15.01.2013- pubblicato sul sito www.lavoro.gov.it